Generic selectors
Cerca risultato esatto
Cerca nel titolo
Cerca nei contenuti
Post Type Selectors
Filter by Categories
Ambiente e Sicurezza
ASSOCIARSI A CNA
CAF Imprese CNA
Chi siamo
CNA Alimentare
CNA Artistico Tradizionale
CNA Balneatori
CNA Benessere e Sanità
CNA Comunicazione e Terziario avanzato
CNA Costruzioni
CNA Federmoda
CNA FITA
CNA Installazione e Impianti
CNA Pensionati
CNA Produzione
CNA Professioni
CNA Servizi alla Comunità
CNA Servizi Cooperativa
CNA Toscana Informa
CNA Turismo e Commercio
CNAServizi_Slider
Contributi
Convenzioni CNA
Costituzione di impresa
Credito
Fiscale/Tributario
Formazione
Giovani Imprenditori
IL MONDO CNA
Il Sistema CNA Grosseto
Impresa Donna
L'ASSOCIAZIONE
L'INFORMAZIONE DI CNA
News
News informativa CNA
NewsOld
news_home
Organismi Dirigenti
Organismi territoriali
Patronato EPASA-ITACO
Perchè associarsi
Previdenza-Assistenza-Consulenza del lavoro
RAGGRUPPAMENTI E COMITATI
Senza categoria
SERVIZI
SNO-CNA
UNIONI DI MESTIERE

Finanziamenti a tasso zero per investimenti – Regione Toscana

Share

Tipologia di investimenti e spese ammissibili-

Attivi materiali

a) terreni, nel limite del 10% della spesa ammissibile totale;

b) impianti industriali, compresi gli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili;

c) macchinari e attrezzature varie, anche usati, esclusi gli arredi;

d) acquisto o costruzione di edifici, appartenenti esclusivamente alle categorie catastali A/10, D/1 e D/7, purché presentino caratteristiche di eco-sostenibilità.

e) operare murarie e assimilate, in particolare lavori edili, se funzionalmente correlati agli investimenti in macchinari e/o attrezzature, realizzazione di impiantistica aziendale.

f) mezzi e attrezzature di trasporto di persone e di merci strettamente necessari allo svolgimento dell'attività. Tali spese sono escluse per le imprese che esercitano un'attività economica prevalente nel settore 49.4 della classificazione delle attività ATECORI 2007.

– Attivi immateriali

Trasferimenti di tecnologia mediante l'acquisizione di diritti di brevetto, licenze, know how o conoscenze tecniche non brevettate.

– Consulenze e prima partecipazione a fiere

– Costi di brevetto e altri diritti di proprietà industriale.

Misura dell'agevolazione

Finanziamento a tasso zero per un importo pari al:

60% del programma di investimento ammesso all'agevolazione, nel caso della linea di intervento "Sviluppo aziendale";

70% del programma di investimento ammesso all'agevolazione, nel caso delle linee di intervento "Industrializzazione dei risultati di progetti di ricerca e sviluppo sperimentale", "Trasferimento d'impresa" e "Sviluppo aziendale" (in questo caso limitatamente ai programmi di investimento proposti da imprese giovanili o femminili).

La durata:
 

– 5 anni, nel caso di programmi di investimento di importo complessivo non superiore a € 500.000,
 

– 7 anni, nel caso di programmi di investimento di importo complessivo superiore a € 500.000

Il rimborso dell'aiuto è effettuato con rate semestrali posticipate costanti. La durata del pre-ammortamento aggiuntiva al piano di rientro è di due semestri

Prestito partecipativo a tasso 0 (escluso per la linea di intervento "Trasferimento d'impresa") volto ad anticipare le risorse di un futuro aumento del capitale sociale, da effettuare con la sottoscrizione e il versamento da parte dei soci attuali o futuri, in misura pari alla quota capitale delle rate d'ammortamento del prestito partecipativo medesimo. Il prestito partecipativo è pari al 100% del valore dell'aumento di capitale sottoscritto e deliberato dall'assemblea dei soci, che deve essere pari al valore degli investimenti.

L'importo del finanziamento a tasso zero o del prestito partecipativo non può in alcun caso:

– essere inferiore a Euro 50.000,00;

– essere superiore a Euro 1.500.000,00.

Sono ammissibili all'agevolazione solo le spese sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda di ammissione che non potranno essere inferiori all'85% del progetto ammesso.

Soggetti beneficiari

Piccole e Medie Imprese che esercitino un'attività economica prevalente, nell'unità locale che realizza il programma di investimento, nelle seguenti sezioni della Classificazione delle attività economiche ATECORI 2007:

B – Estrazione di minerali da cave e miniere, ad esclusione dei gruppi 05.1, 05.2 e della classe 08.92

C – Attività manifatturiere, ad esclusione del gruppo 19.1

E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento

F – Costruzioni

G – Commercio ingrosso e dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli limitatamente al gruppo 45.2 e alla categoria 45.40.3

H – Trasporto e magazzinaggio, ad esclusione dei gruppi 49.1, 49.3, 50.1, 50.3, 51.1, 51.2, 53.1 e 53.2

J – Servizi di informazione e comunicazione, ad esclusione della divisione 60 e dei gruppi 61.9, 63.9

M – Attività professionali, scientifiche e tecniche, limitatamente ai gruppi 71.2, 72.1, 74.1

N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese limitatamente ai gruppi 81.2 e 81.3

Q – Sanità e assistenza sociale limitatamente alle divisioni 87 e 88

S – Altre attività di servizi, limitatamente alla divisione 95 e alle classi 96.01, 96.02

Accesso al Credito: le misure della Regione

Share

La Regione Toscana attraverso Fidi Toscana ha messo a disposizione delle imprese una serie di strumenti per agevolare l'accesso al credito nei prossimi mesi.
 Si tratta di garanzie gratuite che possono arrivare a coprire fino all'80% del rischio per gli istituti bancari consentendo alle imprese di accedere più facilmente e a costi inferiori a finanziamenti bancari.

Continue Reading

FORMAZIONE E INFORMAZIONE PER LA PREVENZIONE DELLE CADUTE DALL’ALTO

Share

l fine di perseguire e incentivare adeguate forme di prevenzione del rischio di cadute dall’alto, fattore che determina tuttora una elevata incidenza di infortuni sul lavoro, anche mortali, la CN – in collaborazione con la USL – organizzerà una serie di iniziative che riguarderanno questo importante argomento e che saranno rivolte principalmente alle imprese del settore edile. Continue Reading

LINUX DAY – 23 OTTOBRE 2010

Share

Dopo il grande successo dello scorso anno, anche nel 2010, l'Unione Comunicazione e Terziario Avanzato, porteranno il LINUX DAY in CNA. Ricordiamo che quest'evento si svolge su scala mondiale in contemporanea. In Italia, Grosseto sarà una delle 106 città che ospiterà questa manifestazione dedicata al software libero. Questa nuova edizione nasce dalla sinergia ormai consolidata di CNA e dell'Associazione Culturale Guru@Work che si batte per la lotta all'analfabetismo informatico.

Continue Reading

Conferenza su Morbello Vergari – 24 ottobre 2010

Share

La Federazione Pensionati (FNAP) ha organizzato, Domenica 24 ottobre 2010 presso la sala Conferenze CNA, una Conferenza su Morbello Vergari scrittore e poeta contadino della terra di maremma.
Per ricordare e valorizzare i lavori di Morbello, costituiti da poesie, scritti, racconti, sono stati invitati studiosi e familiari del poeta che, con il Coro degli Etruschi, allieteranno la mattina, al termine della quale si terrà il pranzo presso la trattoria del Cavallino Bianco.

Continue Reading

Conferenza su Videosorveglianza e privacy – 12 ottobre 2010

Share

L'installazione di videocamere sui luoghi di lavoro richiede specifici adempimenti in tema di tutela della privacy e di rispetto dello Statuto dei Lavoratori. La manifestazione promossa da CNA Comunicazione e CNA Produzione, in collaborazione con l'azienda Sysmar srl (società operante nel settore della privacy), ha lo scopo di chiarire tali problematiche.

Continue Reading

CNA Associazione Territoriale di Grosseto

Via Birmania, 96
58100 Grosseto (GR) - Italia
Codice fiscale
80004920536

Tel. 0564 4711 - Fax 0564 457393

e-mail: associazione@cna-gr.it