Generic selectors
Cerca risultato esatto
Cerca nel titolo
Cerca nei contenuti
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filter by Categories
Ambiente e Sicurezza
ASSOCIARSI A CNA
CAF Imprese CNA
Chi siamo
CNA Alimentare
CNA Artistico Tradizionale
CNA Balneatori
CNA Benessere e Sanità
CNA Comunicazione e Terziario avanzato
CNA Costruzioni
CNA Federmoda
CNA FITA
CNA Installazione e Impianti
CNA Pensionati
CNA Produzione
CNA Professioni
CNA Servizi alla Comunità
CNA Servizi Cooperativa
CNA Toscana Informa
CNA Turismo e Commercio
CNAServizi_Slider
Contributi
Convenzioni CNA
Costituzione di impresa
Credito
Fiscale/Tributario
Formazione
Giovani Imprenditori
IL MONDO CNA
Il Sistema CNA Grosseto
Impresa Donna
L'ASSOCIAZIONE
L'INFORMAZIONE DI CNA
News
News informativa CNA
NewsOld
news_home
Organismi Dirigenti
Organismi territoriali
Patronato EPASA-ITACO
Perchè associarsi
Previdenza-Assistenza-Consulenza del lavoro
RAGGRUPPAMENTI E COMITATI
Senza categoria
SERVIZI
SNO-CNA
UNIONI DI MESTIERE

CNA Pensionati al congresso regionale: “Distinguere assistenza da previdenza”

CNA Pensionati al congresso regionale: “Distinguere assistenza da previdenza”
Share

“Prima di lanciare l’allarme sulla sostenibilità del sistema pensionistico, bisognerebbe tornare a ragionare di distinzione tra previdenza e assistenza”. Questa la tesi sostenuta dai delegati di Grosseto all’assemblea regionale di CNA Pensionati, che si è svolta a Firenze proprio all’indomani dell’allarme lanciato dall’Ocse sul sistema previdenziale italiano per il rinnovo degli organismi dirigenti regionali.

“La separazione tra previdenza e assistenza – ha spiegato l’organizzazione, che ha da poco eletto Lidio Del Pasqua come nuovo presidente provinciale -, consentirebbe di distinguere tra i contributi versati dai lavoratori, che andrebbero destinati esclusivamente alle pensioni, e le altre prestazioni assistenziali. In questo modo il sistema previdenziale potrebbe mantenere un equilibrio sostenibile anche in futuro”.

All’assemblea hanno partecipato sette delegati provinciali in rappresentanza degli oltre 2300 iscritti della provincia di Grosseto. Tra gli altri temi trattati anche quello della no-tax area ad una soglia maggiore dei 9mila euro attuali, che penalizza l’avvento del sistema contributivo, oltre al tema della povertà legato alle pensioni minime, di 515 euro al mese, che andrebbero adeguate, e il tema della sanità territoriale, messo a dura prova dalla pandemia e dallo smantellamento dei presidi sanitari minori.

“Per la questione legata alla sanità territoriale – hanno spiegato i delegati – andrebbero utilizzati i circa 40miliardi che saranno messi a disposizione delle politiche sociali in Italia nei prossimi anni, grazie al Piano di rilancio e resilienza varato dall’Unione europea”.

Infine, visto il progressivo invecchiamento della popolazione, sta diventando sempre più necessario affrontare su basi nuove il tema della non autosufficienza sulla base del Patto per un nuovo Welfare recentemente presentato al Governo da molte sigle sindacali dei pensionati. “Ci dispiace – conclude CNA Pensionati – essere talvolta descritti come zavorra del sistema quando la realtà è che, soprattutto con la pandemia, i pensionati hanno assolto al ruolo di reale e concreto sostegno alle famiglie”.

Al congresso nazionale di CNA Pensionati che si svolgerà a Roma il prossimo ottobre, sono stati delegati, per la provincia di Grosseto, Lidio Del Pasqua, Grazia Saccardi e Vezio Vagnoni.




Pubblicato da: CNAGROSSETO.IT

CNA Associazione Territoriale di Grosseto

Via Birmania, 96
58100 Grosseto (GR) - Italia
Codice fiscale
80004920536

Tel. 0564 4711 - Fax 0564 457393

e-mail: associazione@cna-gr.it