Generic selectors
Cerca risultato esatto
Cerca nel titolo
Cerca nei contenuti
Post Type Selectors
Filter by Categories
Ambiente e Sicurezza
ASSOCIARSI A CNA
CAF Imprese CNA
Chi siamo
CNA Alimentare
CNA Artistico Tradizionale
CNA Balneatori
CNA Benessere e Sanità
CNA Comunicazione e Terziario avanzato
CNA Costruzioni
CNA Federmoda
CNA FITA
CNA Installazione e Impianti
CNA Pensionati
CNA Produzione
CNA Professioni
CNA Servizi alla Comunità
CNA Servizi Cooperativa
CNA Toscana Informa
CNA Turismo e Commercio
CNAServizi_Slider
Contributi
Convenzioni CNA
Costituzione di impresa
Credito
Fiscale/Tributario
Formazione
Giovani Imprenditori
IL MONDO CNA
Il Sistema CNA Grosseto
Impresa Donna
L'ASSOCIAZIONE
L'INFORMAZIONE DI CNA
News
News informativa CNA
NewsOld
news_home
Organismi Dirigenti
Organismi territoriali
Patronato EPASA-ITACO
Perchè associarsi
Previdenza-Assistenza-Consulenza del lavoro
RAGGRUPPAMENTI E COMITATI
Senza categoria
SERVIZI
SNO-CNA
UNIONI DI MESTIERE

Superbonus fino al 2022: Cna delusa dalla proroga

Superbonus fino al 2022: Cna delusa dalla proroga
Share

La proroga del Superbonus del 110% al 2022, aumentando di fatto di soli sei mesi il completamento dei lavori è giudicata molto deludente da CNA. L’emendamento approvato alla legge di Bilancio inoltre rischia di provocare ulteriore incertezza su uno strumento prezioso per la ripresa economica ma che già evidenzia urgenti interventi di semplificazione della procedura.Condizionare il godimento della detrazione all’avanzamento dei lavori per almeno il 60% dell’intervento complessivo per i condomini entro il 30 giugno 2022 e imporre, alla stessa data la fine dei lavori per le unifamiliari e con accesso autonomo, avrà due sicuri effetti negativi: raffreddare la domanda per i lavori di riqualificazione energetica degli immobili e generare un costoso e inutile contenzioso. “Sarà molto difficile – commenta il direttore di CNA Grosseto Anna Rita Bramerini – stabilire con precisione la percentuale dei lavori effettuati e, inoltre, se si arrivasse a coprire il 59% dei lavori per cause non dipendenti dall’affidatario dei lavori potrebbe venir meno l’intera detrazione”. Secondo CNA, infatti, sarebbe stato più semplice stabilire un termine per l’inizio dei lavori. “La nostra associazione aveva sollecitato la proroga della misura a tutto il 2023 e richiesto l’ampliamento agli immobili strumentali perché il Superbonus può rappresentare un aiuto alla ripresa economica del settore delle costruzioni, oltre ad essere, accanto ad altri strumenti come il sisma bonus, una opportunità per riqualificare il patrimonio edilizio del nostro Paese e metterlo in sicurezza”.

Per questo motivo, CNA chiede alle pubbliche amministrazioni di rivedere i tempi per il disbrigo delle pratiche: “Le nostre imprese e i tecnici ci segnalano spesso le difficoltà legate all’avere risposte in tempi rapidi alle richieste di certificazioni necessarie per poter avviare i lavori – aggiunge Bramerini -. Visto che la proroga consentita è di soli sei mesi serve la massima collaborazione da parte degli enti pubblici per dare risposte celeri alle pratiche necessarie per godere dei bonus”.

Intanto, prosegue il servizio di consulenza di CNA dedicato al tema. Per informazioni è possibile scrivere una email a superbonus@cna-gr.it




Pubblicato da: CNAGROSSETO.IT

CNA Associazione Territoriale di Grosseto

Via Birmania, 96
58100 Grosseto (GR) - Italia
Codice fiscale
80004920536

Tel. 0564 4711 - Fax 0564 457393

e-mail: associazione@cna-gr.it