Generic selectors
Cerca risultato esatto
Cerca nel titolo
Cerca nei contenuti
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filter by Categories
Ambiente e Sicurezza
ASSOCIARSI A CNA
CAF Imprese CNA
Chi siamo
CNA Alimentare
CNA Artistico Tradizionale
CNA Balneatori
CNA Benessere e Sanità
CNA Comunicazione e Terziario avanzato
CNA Costruzioni
CNA Federmoda
CNA FITA
CNA Installazione e Impianti
CNA Pensionati
CNA Produzione
CNA Professioni
CNA Servizi alla Comunità
CNA Servizi Cooperativa
CNA Toscana Informa
CNA Turismo e Commercio
CNAServizi_Slider
Contributi
Convenzioni CNA
Costituzione di impresa
Credito
Fiscale/Tributario
Formazione
Giovani Imprenditori
IL MONDO CNA
Il Sistema CNA Grosseto
Impresa Donna
L'ASSOCIAZIONE
L'INFORMAZIONE DI CNA
News
News informativa CNA
NewsOld
news_home
Organismi Dirigenti
Organismi territoriali
Patronato EPASA-ITACO
Previdenza-Assistenza-Consulenza del lavoro
RAGGRUPPAMENTI E COMITATI
Senza categoria
SERVIZI
SNO-CNA
UNIONI DI MESTIERE

Progetto TREND 11° Rapporto Dicembre 2012

Share

 

 

logo_trend

 

L’ARTIGIANATO MAREMMANO ANCORA NEL TUNNEL DELLA CRISI
NEGATIVI TUTTI GLI INDICATORI (RETRIBUZIONI COMPRESE)

 

 Il Rapporto (1° semestre 2012) “riassorbe” il rimbalzo fatto registrare dall’artigianato alla fine dello scorso anno, conferma le criticità del settore e fa temere che la crisi – almeno in maremma – non abbia ancora raggiunto la punta di massima intensità.
I dati contabili “TREND” (fatturato, costi e investimenti), continuano a tracciare il profilo di un costante e progressivo peggioramento.
L’artigianato maremmano, colpito da un declino senza precedenti nel periodo 2007-2010 (nonostante un 2011 in ripresa sull’anno precedente e in positiva controtendenza rispetto alla dinamica regionale) ritorna, nel primo semestre del 2012, ad una dinamica purtroppo discendente: si riduce ulteriormente il fatturato (– 14,9%), diminuiscono gli investimenti  (-17,7%), crolla il valore delle retribuzioni (-26,5).
Oltre ai consumi e agli investimenti, ora arretrano anche le retribuzioni (la tenuta occupazionale, in prospettiva è l’aspetto dato che desta maggiore preoccupazione).
Il 2011, quindi, ha fornito solo una boccata d’ossigeno; consentendo un recupero parziale quanto effimero ad un tessuto imprenditoriale provato, ridimensionato e ancora “prigioniero” della crisi.
I risultati di Trend, l’analisi congiunturale semestrale effettuata da CNA sui dati della contabilità delle imprese artigiane, mostrano un primo semestre 2012 privo di segni di ripresa e con una la parabola discendente di tutti i principali indicatori.
A livello regionale, anche se non c’è da esultare, ci si è almeno assestati su una sorta di ‘crescita zero’  rispetto al periodo precedente (i parametri toscani, anche se di poco, hanno fatto registrare segni positivi).
Ciò che appare innegabile è la necessità di una vera e propria inversione di rotta – difficile stante le attuali condizioni di mercato – o quantomeno un freno all’emorragia dei livelli produttivi e occupazionali che negli ultimi anni ha colpito l’economia locale: artigiana e non.
Diversamente, come è stato ribadito anche durante la manifestazione promossa da Rete Imprese lo scorso 5 ottobre, a pagare ulteriormente e pesantemente potrebbe essere non solo l’artigianato, ma l’insieme del tessuto economico e imprenditoriale locale.

Il Rapporto provinciale I° semestre 2012

Le slides della presentazione

Le proposte di CNA per il rilancio e lo sviluppo 

Le trasmissioni televisive sul'argomento

CNA Associazione Territoriale di Grosseto

Via Birmania, 96
58100 Grosseto (GR) - Italia
Codice fiscale
80004920536

Tel. 0564 4711 - Fax 0564 457393

e-mail: associazione@cna-gr.it