Generic selectors
Cerca risultato esatto
Cerca nel titolo
Cerca nei contenuti
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filter by Categories
Ambiente e Sicurezza
ASSOCIARSI A CNA
CAF Imprese CNA
Chi siamo
CNA Alimentare
CNA Artistico Tradizionale
CNA Balneatori
CNA Benessere e Sanità
CNA Comunicazione e Terziario avanzato
CNA Costruzioni
CNA Federmoda
CNA FITA
CNA Installazione e Impianti
CNA Pensionati
CNA Produzione
CNA Professioni
CNA Servizi alla Comunità
CNA Servizi Cooperativa
CNA Toscana Informa
CNA Turismo e Commercio
CNAServizi_Slider
Contributi
Convenzioni CNA
Costituzione di impresa
Credito
Fiscale/Tributario
Formazione
Giovani Imprenditori
IL MONDO CNA
Impresa Donna
L'ASSOCIAZIONE
L'INFORMAZIONE DI CNA
News
News informativa CNA
NewsOld
news_home
Organismi Dirigenti
Organismi territoriali
Patronato EPASA-ITACO
Previdenza-Assistenza-Consulenza del lavoro
RAGGRUPPAMENTI E COMITATI
Senza categoria
SERVIZI
SNO-CNA
UNIONI DI MESTIERE

Impianti Fer: il Consiglio regionale chiede alla Giunta la proroga per la certificazione

Impianti Fer: il Consiglio regionale chiede alla Giunta la proroga per la certificazione
Share

“Una buona notizia, dopo anni di incertezza”. Anna Rita Bramerini, direttore di CNA Grosseto commenta così la mozione approvata dal Consiglio regionale della Toscana a tutela dei tecnici Fer, che operano su impianti alimentati da fonti energetiche rinnovabili.
La mozione, infatti, mira a modificare la delibera regionale che fissa i termini per la formazione professionale di queste figure tecniche e sollecita ad attivarsi con il Governo per fa sì che queste figure siano riconosciute nell’albo degli artigiani. “Accogliendo le richieste che da tempo ha fatto la nostra associazione”, sottolinea Bramerini.

La qualifica Fer è una qualifica professionale per l’attività di installazione e manutenzione straordinaria di caldaie, caminetti e stufe a biomasse, di sistemi solari fotovoltaici e termici, di sistemi geotermici a bassa entalpia e di pompe di calore; è stata introdotta nel 2011 dal decreto sulle rinnovabili e nel 2013 è stata adottata dalla Conferenza delle Regioni che ha stabilito programmi formativi. In un primo momento gli obblighi per la formazione erano stati fissati al 31 dicembre 2016, sono poi slittati al 30 giugno dell’anno successivo, per arrivare a un’ulteriore proroga al 31 dicembre di quest’anno. “In questo modo – spiega Bramerini – i tecnici che hanno adempiuto all’obbligo formativo sono stati penalizzati rispetto a chi, invece, ha continuato ad operare senza una certificazione”. “La certificazione, come di consueto, vale tre anni e chi si è debitamente formato dovrebbe a breve riavviare le procedure di accreditamento. Con la mozione approvata, invece, la validità del primo aggiornamento professionale verrebbe spostata al 31 dicembre 2022, in modo da mettere nelle stesse condizioni chi ha rispettato subito le disposizioni e che invece si è mosso più tardi per ottenere la certificazioni”.

Inoltre nella mozione, raccogliendo anche le istanze di CNA, si chiede che il tecnico Fer sia inserito all’interno dell’albo degli artigiani e che la formazione obbligatoria venga registrata nelle visure camerali: “In questo modo i cittadini potranno sapere chiaramente se affidano i lavori a un tecnico debitamente formato o meno”. “Un ringraziamento sentito al consigliere Leonardo Marras che si è impegnato per risolvere la questione”, conclude Bramerini.




Pubblicato da: CNAGROSSETO.IT

CNA Associazione Territoriale di Grosseto

Via Birmania, 96
58100 Grosseto (GR) - Italia
Codice fiscale
80004920536

Tel. 0564 4711 - Fax 0564 457393

e-mail: associazione@cna-gr.it